inForma Networker

L’INTEGRAZIONE: OGGI È INDISPENSABILE PRATICARLA di Massimo Spattini

Il mio interesse per gli integratori nacque più di 40 anni fa, quando, all’età di 17 anni, iniziai a praticare la Cultura Fisica e a comprare la rivista Sportman, che trattava l’efficienza fisica, la preatletica e la dietetica.

La rivista, oltre a contenere pubblicità di attrezzature sportive, pubblicizzava anche integratori per uso sportivo quali proteine in polvere, weight gainers (cioè miscele di proteine e carboidrati), olio di fegato di merluzzo, olio di germe di grano, lievito di birra ecc., tutti supplementi il cui obiettivo è quello di migliorare la massa muscolare e la performance atletica.

Ero però consapevole che la base doveva essere l’alimentazione e quindi iniziai il percorso dei miei studi in Medicina e Chirurgia, di cui la scienza dell’Alimentazione è una branca. Dallo studio della Medicina appresi soprattutto le nozioni della biochimica, che mi aiutarono a comprendere come certe molecole nutrizionali possano influenzare i processi biochimici che regolarizzano il nostro organismo; imparai molto meno, invece, riguardo all’alimentazione finalizzata alla performance atletica e, direi, quasi niente sull’uso degli integratori.

Per poter approfondire le mie ricerche in materia dovetti dedicarmi alla lettura di testi e riviste prevalentemente provenienti dagli USA.

Le mie convinzioni scientifiche sull’integrazione alimentare collegata alla performance atletica non trovano però riscontri nella comunità scientifica di allora che ne sconsigliava l’uso in quanto ritenuti favorenti la pratica del doping.

Citerei, a questo proposito, uno studio in cui si dimostrava che tra gli abituali consumatori di integratori alimentari c’è un maggior numero di persone che fanno ricorso all’uso di sostanze considerate dopanti. Ergo: usare gli integratori alimentari favorisce l’uso di farmaci dopanti.

(continua – leggi l’articolo intero sul n. 3 di NM magazine)

VIABUY

Qualcosa sull'autore

Massimo Spattini

Massimo Spattini

www.massimospattini.com/it

Nasce a Parma nel 1957. Dopo aver praticato vari sport a livello agonistico quali tennis, motocross e pallavolo, nel 1975 si avvicina al Bodybuilding e nel 1981 diventa Campione Regionale e successivamente nel 1996 Campione Italiano. A partire dagli anni ’80 è il primo italiano a frequentare assiduamente le palestre di Santa Monica (Los Angeles) dove stringe rapporti di amicizia e collaborazione con campioni con Arnold Schwarzenegger, Lou Ferrigno, Frank Zane, Sammir Bannout, Lee Haney.
Nel 1985 si laurea in Medicina e Chirurgia, nel 1988 si specializza in Medicina dello Sport e nel 1993 in Scienze dell’Alimentazione. Nel 2011 acquisisce il “BOARD” in Medicina Antiaging e Rigenerativa in USA.
Dal 1997 è presidente dell’Accademia Funzionale del Fitness-Wellness-Antiaging.
Già autore del libro “La DietaCOM® e il dimagrimento localizzato” edito da Tecniche Nuove (2012), “Antiaging e lo stile di vita integrato” edito da Tecniche Nuove (2013), “La DietaCOM® in pratica” edito da Tecniche Nuove (2014).

Lascia un commento

Clicca qui per inserire un commento

Contatore

  • 86.855 Visite

Iscriviti alla newsletter di soli articoli.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti e ricevere gli articoli appena pubblicati

COMPILA IL FORM E RICEVI SUBITO LA TUA COPIA GRATUITA

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

LE COPERTINE DI NM MAGAZINE