Web

L’IMPORTANZA DI LinkedIn PER IL NETWORK MARKETING di Francesco Folloni

L’IMPORTANZA DI LINKEDIN PER I PROFESSIONISTI.
VALE ANCOR PIÙ NEL NETWORK MARKETING, RISPETTO AGLI ALTRI CAMPI DI PROFESSIONALITÀ.

Se pensiamo all’attività del networker la maggior parte del tempo, specialmente all’inizio della carriera, è impiegato nella creazione di una rete di potenziali clienti. Prima dell’arrivo dei social network c’erano tre grandi nemici che i professionisti dovevano affrontare, ovvero l’assenza di motori di ricerca di figure professionali per settore, curriculum vitae incompleti e l’impossibilità di avere una lista delle email dei potenziali clienti facilmente accessibile.

Oggi grazie a LinkedIn è possibile conoscere i professionisti in base al settore, approfondire il loro percorso di carriera, leggere eventuali feedback da parte di esperti e scrivere un messaggio che per altro è in formato instant message.

LA VENDITA CHE RUOLO RICOPRE ALL’INTERNO DELLA COMUNITÀ DI LINKEDIN?

La vendita è l’attività più frequente su questo social, infatti il 12% delle azioni operate su LinkedIn riguardano proprio accordi economici.

Grazie ai messaggi istantanei è possibile contrattare direttamente il potenziale cliente e portare a termine un’operazione di vendita nel giro di poco tempo, specialmente se già conoscete il cliente e se il costo psicologico è ridotto.

Tuttavia, se anche il cliente fosse nuovo, vendere tramite LinkedIn è molto semplice.

Pensate, per esempio, a quanti netwoker hanno video o cataloghi che parlano dei prodotti o della loro attività e che non possono mostrare fisicamente perché si trovano in rete.

Con il sistema di messaggistica istantanea potrete inviare il link ai siti di riferimento e far sì che la vostra rete conosca in tempi molto rapidi le 5 cose più importanti di voi: chi siete, qual è la vostra storia, quali sono i successi registrati dai vostri clienti, che prodotti vendete e quali garanzie date su questi prodotti.

QUALI SONO I SETTORI CON MAGGIORE PRESENZA DI PROFESSIONISTI SU LINKEDIN?

Secondo i dati 2015 il settore più in voga è l’hi-tech che rappresenta il 17% dei professionisiti registrati al social. Questo è poi seguito dalla finanza (14%) e dalla manifattura (10%). Come si evince da questi dati, non ci sono settori che dominano il mercato di utenti su LinkedIn e questo è un valore aggiunto per chi fa networking.
È improbabile infatti che non ci siano almeno mille potenziali clienti su questa piattaforma, specialmente se il vostro business è un business-to-business e non è proiettato verso un consumatore finale.

L’ INTERNAZIONALITÀ APPLICATA A LINKEDIN, COSA SI INTENDE ESATTAMENTE?

Per cultura siamo portati a pensare che oltre le Alpi il mondo conosciuto finisca. In realtà con l’arrivo dei social newtork i mercati non sono più verticali, ossia dettati dalla lingua, ma sono diventati orizzontali. È infatti il settore di cui ti occupi a determinare il pacchetto di potenziali clienti e non più la lingua.

I bisogni della nostra rete di vendita non sono così diversi tra un cliente italiano ed uno francese, specialmente se parliamo di settori come il benessere o i servizi che trovano omogeneità in quasi tutte le culture mondiali.

LinkedIn ha dato un grande incentivo a questa visione di rete globale per il fatto che questo è il social più capillare negli Stati Uniti d’America, Regno Unito e Brasile. Non solo, perché il continente che sta vedendo la maggior crescita di utenti su LinkedIn è l’Europa che oggi conta oltre 22 milioni di iscritti con in testa paesi come Italia, Francia e Paesi Bassi.

QUALI CONTENUTI DOVREBBE POSTARE UN NETWORKER SU LINKEDIN?

La fase strategica più importante su LinkedIn riguarda proprio la scelta dei contenuti da postare. Infatti, chi considera il networker un venditore sbaglia, perché prima di tutto deve essere un influencer del settore di cui si occupa, e far sì che quel settore diventi per lui un marchio di identità.

(continua)
 

 

Se non ti sei ancora registrato, fallo ora cliccando su “Scarica la rivista”.

Riceverai immediatamente le prime due uscite omaggio di NM magazine e l’estratto dell’ultimo numero.

Per informazioni sugli abbonamenti (a partire da € 39,00) scrivi a info@nm-magazine.it

BLOCCA IL PREZZO SCONTATO ADESSO!

VIABUY

Qualcosa sull'autore

Francesco Folloni

Francesco Folloni

Nasce a Modena nel 1993 e dal 2008 approda nel giornalismo cartaceo. È durante gli studi universitari che si trasforma in collaboratore giornalistico sul web con ModenaToday e inizia a collaborare con progetti di social media marketing. Due mesi fa lancia il suo blog Destinazione Social (www.destinazionesocial.it) in cui tratta temi di web marketing e social media management. In una settimana totalizza 40 mila visualizzazioni.
Oggi pubblica ogni giorno dal Lunedì al Venerdì un video sulla sua pagina Facebook (Destinazione Social by Francesco Folloni) consigliando alcune strategie di digital marketing e informando i suoi seguaci delle ultime novità.
Con migliaia di visualizzazioni a video si è affermato in un mese come uno dei vlogger di web marketing più seguiti in Italia.

➢ Facebook (profilo) => https://www.facebook.com/francescofollons.folloni?fref=ts
➢ Facebook (pagina) => https://www.facebook.com/Destinazione-Social-by-Francesco-Folloni-172525449792829/?fref=ts
➢ LinkedIn => https://www.linkedin.com/in/francesco-folloni-a81294108?trk=hp-identity-name
➢ Twitter => https://twitter.com/FraFolloni?lang=it
➢ YouTube => https://www.youtube.com/channel/UC7f0D0Kpvtvsy6zr-eAEOqw

Lascia un commento

Clicca qui per inserire un commento

Contatore

  • 95.424 Visite

Iscriviti alla newsletter di soli articoli.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti e ricevere gli articoli appena pubblicati

COMPILA IL FORM E RICEVI SUBITO LA TUA COPIA GRATUITA

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

LE COPERTINE DI NM MAGAZINE