Networker Nuovi Coach

LA MEMORIA DEL CORPO di Francesco Ruiz

“BASTA CHE UN RUMORE, UN ODORE, GIÀ UDITI O RESPIRATI UN TEMPO, LO SIANO DI NUOVO, NEL PASSATO E INSIEME NEL PRESENTE, REALI SENZA ESSERE ATTUALI, IDEALI SENZA ESSERE ASTRATTI, PERCHÉ SUBITO L’ESSENZA PERMANENTE, E SOLITAMENTE NASCOSTA, DELLE COSE SIA LIBERATA, E IL NOSTRO VERO IO CHE, TALVOLTA DA MOLTO TEMPO, SEMBRAVA MORTO, ANCHE SE NON LO ERA ANCORA DEL TUTTO, SI SVEGLI, SI ANIMI RICEVENDO IL CELESTE NUTRIMENTO CHE GLI È COSÌ RECATO.”
(Marcel Proust-Alla ricerca del tempo perduto)

La mente controlla i processi simbolici di traduzione della realtà e decide quali informazioni conservare nella memoria ordinaria e consapevole e quali, invece, sottrarre alla coscienza.

Il materiale rimosso dal piano cognitivo non è mai dimenticato; dimora silenziosamente, ma in modo persistente, in una terra di mezzo di natura somatica, che fa da ponte tra ciò che siamo stati e ciò che saremo.

Abraham e Torok, filosofi e psicanalisti della prima metà del novecento utilizzano due metafore originali – il fantasma e la cripta – per indicare il modo in cui questi contenuti latenti influenzano la vita delle persone, ma l’aspetto rivoluzionario della loro teoria riguarda l’ipotesi che i processi inconsci conservati clandestinamente in un luogo segreto della memoria abbiano una struttura trans-generazionale ovvero si trasmettano da una generazione all’altra.

L’Io operativo ha come obiettivo l’efficienza e si muove incessantemente tra due fronti: l’esterno e l’interno. Tempera i bisogni con le sollecitazioni provenienti dall’ambiente e frena gli impulsi per proteggere la sua stabilità.

 

Per leggere l’intero articolo inserisci i tuoi dati in alto a destra nella sezione SCARICA LA TUA COPIA GRATUITA

VIABUY

Qualcosa sull'autore

Francesco Ruiz

Francesco Ruiz

www.studiobiocromo.it

Si occupa professionalmente da quasi trent’anni di Counseling e Relazione d’aiuto. Si è formato in Gestione delle Risorse Umane ed in Psicologia Umanistico-Esistenziale, diventando esperto Pratictioner di terapie a mediazione corporea quali Shiatsu, Riflessologia Plantare, Therapeutic Touch, Ipnosi Eriksoniana, Sensitive Gestalt Massage.
Docente di “Tecniche di comunicazione”, “Competenze Relazionali” e “Counseling corporeo” presso Istituti di Formazione italiani.
Studia per anni l’Esalen Massage con Brita Ostrom presso l’Esalen Institute di Big Sur (California) ed il Watsu e Tantsu con Jo Moore presso la School of Shiatsu and Massage di Harbin Hot Spring (California).
Durante la sua attività professionale elabora il programma “Ridansia”, un metodo di integrazione corpo-mente per il controllo e la gestione autogena dei disagi causati dalle distonie neurovegetative.
Ispirandosi alle più recenti acquisizioni delle Neuroscienze Cognitive ed alla Psiconeuroendocrinoimmunologia, crea il metodo psicosomatico “Il Massaggio del Sé©”, la cui teoria e pratica è contenuta nel testo pubblicato da Edizioni Mediterranee.
Insegnante di Massaggio Sensitivo Gestaltico, Metasomatica e Massaggio del Sé©, coordina le attività formative dello Studio Bio Cromo.

Lascia un commento

Clicca qui per inserire un commento

Contatore

  • 95.424 Visite

Iscriviti alla newsletter di soli articoli.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti e ricevere gli articoli appena pubblicati

COMPILA IL FORM E RICEVI SUBITO LA TUA COPIA GRATUITA

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

LE COPERTINE DI NM MAGAZINE